Il golf non è il gioco della perfezione

Siamo lieti di presentare il libro di Il golf non è il gioco della perfezione, scritto da Bob Rotella. Scaricate il libro di Il golf non è il gioco della perfezione in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su osteriacasadimare.it.
Osteriacasadimare.it Il golf non è il gioco della perfezione Image
DESCRIZIONE
Nel golf vincere è soprattutto una questione di testa. Sul campo le insidie mentali sono infinite. Pensiamo al tee shot che annega nel laghetto; al ferro 7 parziale al green che resta corto; alle mani tremanti che sbagliano il putt da pochi centimetri. Sono tutti errori che nascono da un modo sbagliato di pensare, da un'abitudine che contrae lo swing e finisce per produrre proprio il colpo temuto, anziché quello giusto. Dare la colpa alla meccanica è tanto facile quanto inutile. Bob Rotella, il Doc, ci insegna a concentrarci su ciò che conta: il colpo, la routine, il bersaglio, ma anche la fiducia, il piano di gioco, l'atteggiamento in campo. Con parole semplici ed esempi tratti dalla pratica dei grandi giocatori, il libro formula una ricetta basata sull'accettazione dell'errore, unica via verso il buon risultato. Giocare bene a golf significa infatti imparare a fare il meglio possibile con lo swing che abbiamo. O, per citare Rotella, il miglior modo di pensare allo swing è non pensarci affatto. Campioni di tutte le epoche, da Ballesteros a McIlroy, si sono si sono scontrati con l'aspetto mentale del golf, spesso uscendone sconfitti. Fino all'incontro risolutore con il Doc.
DATA 2017
NOME DEL FILE Il golf non è il gioco della perfezione.pdf
ISBN 9788867290512
DIMENSIONE 3,83 MB
Il Golf non è il gioco della perfezione | Sport&Gentleman

Le migliori offerte per Il Golf Non E Il Gioco Della Perfezione in Sport e Tempo Libero sul primo comparatore italiano. Tutte le informazioni che cerchi in un unico sito di fiducia. Chi cerca, Trovaprezzi!

Il golf non è il gioco della perfezione

Giocare bene a golf significa infatti imparare a fare il meglio possibile con lo swing che abbiamo. O, per citare Rotella, il miglior modo di pensare allo swing è non pensarci affatto. Campioni di tutte le epoche, da Ballesteros a McIlroy, si sono si sono scontrati con l'aspetto mentale del golf, spesso uscendone sconfitti.

LIBRI CORRELATI