Superare l'insonnia. Come dormire meglio con la terapia cognitivo-comportamentale

Leggi il libro di Superare l'insonnia. Come dormire meglio con la terapia cognitivo-comportamentale direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Superare l'insonnia. Come dormire meglio con la terapia cognitivo-comportamentale in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su osteriacasadimare.it.
Osteriacasadimare.it Superare l'insonnia. Come dormire meglio con la terapia cognitivo-comportamentale Image
DESCRIZIONE
L'insonnia è tra i disturbi più diffusi nel mondo occidentale industrializzato: in forma grave o lieve, cronica o occasionale, colpisce un numero crescente di persone. È una patologia fortemente invalidante poiché ha ripercussioni importanti sulla sfera emotiva, cognitiva, personale e somatica di chi ne soffre. Secondo le attuali linee guida internazionali, tra i trattamenti di elezione e che hanno dimostrato maggiore efficacia vi è la terapia cognitivo-comportamentale, la quale aiuta a disinnescare i pensieri negativi e disadattivi che generano e mantengono il disturbo del sonno. Questo libro è un vero proprio manuale di auto-aiuto, che accompagnerà il lettore passo per passo in un percorso psicoterapeutico, attraverso un linguaggio chiaro e semplice, numerosi esempi e utili esercizi, migliorandone significativamente la qualità del sonno e di conseguenza della vita.
DATA 2018
NOME DEL FILE Superare l'insonnia. Come dormire meglio con la terapia cognitivo-comportamentale.pdf
ISBN 9788859016694
DIMENSIONE 7,24 MB
Insonnia: l'utilità della terapia cognitivo comportamentale

SUPERARE L'INSONNIA Come dormire meglio con la terapia Cognitivo-comportamentale. Colin A. Espie, Edizione italiana a cura di Laura Palagini Liberamente . L'insonnia è il disturbo del sonno più frequente e colpisce, seppur in forma lieve e occasionale, ...

Superare l'insonnia. Come dormire meglio con la terapia ...

L'insonnia è un disturbo del sonno caratterizzato dall'incapacità di dormire nonostante l'organismo ne abbia il reale bisogno fisiologico. Questo è associato a un cattivo funzionamento diurno, con sintomi quali stanchezza, irritabilità, difficoltà di apprendimento, mancato consolidamento della memoria, e una marcata perdita di interesse per lo svolgimento delle attività quotidiane.

LIBRI CORRELATI