Culture quotidiane. Addomesticare lo spazio e il tempo

Leggi il libro di Culture quotidiane. Addomesticare lo spazio e il tempo direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Culture quotidiane. Addomesticare lo spazio e il tempo in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su osteriacasadimare.it.
Osteriacasadimare.it Culture quotidiane. Addomesticare lo spazio e il tempo Image
DESCRIZIONE
Questo volume mette al centro dell'attenzione le culture quotidiane entro cui si realizzano le pratiche di "addomesticamento" degli spazi e dei tempi nella casa e nella città. Si pone dunque in un'ottica di empowerment, oggi particolarmente valorizzata dalle scienze sociali, spostando l'accento dalle risorse materiali che definiscono le opportunità degli individui alle risorse culturali, vale a dire le "capacità" che essi sono in grado di mettere in gioco nel controllo del quotidiano. Città e casa sono viste, entro questa prospettiva, come configurazioni temporanee e sempre variabili di pratiche, relazioni e significati, piuttosto che come entità fissate nel tempo e nello spazio. Attraverso cinque percorsi di ricerca empirica le culture quotidiane vengono esplorate a partire da ambiti e soggetti differenti. Il volume si rivolge a tutti quei lettori che nei diversi campi disciplinari (sociologia, geografia, urbanistica, antropologia e psicologia urbana) sono interessati a capire le forme di appropriazione dello spazio-tempo nel quotidiano.
DATA 2010
NOME DEL FILE Culture quotidiane. Addomesticare lo spazio e il tempo.pdf
ISBN 9788843052172
DIMENSIONE 5,15 MB
OLTRE LO SPAZIO E IL TEMPO ♥ - YouTube

Culture quotidiane. Addomesticare lo spazio e il tempo, Libro. Sconto 5% e Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da Carocci, collana Studi economici e sociali Carocci, brossura, data pubblicazione luglio 2010, 9788843052172.

Sentirsi a casa. I giovani e la riconquista degli spazi ...

Nel Laboratorio "- Il Tempo e lo Spazio-" ognuna di noi è stata ammaliata da una persona, la sua jana che tesseva i raggi di sole, broccati d'oro che ci facevano sognare, che ci fanno sognare.

LIBRI CORRELATI